Sailogy, accordo con Beneteau Group per crescere sul mercato dei charter

128
Il primo produttore mondiale di barche a vela sceglie di affidarsi a Sailogy per il proprio esordio nel mercato del charter nautico online. Vale oltre 50 miliardi di euro all’anno il mercato del noleggio barche. Trainato dal web, è concentrato per il 70% nel Mediterraneo e popolato da migliaia di operatori tra compagnie di charter, agenzie di charter e piattaforme online. Il trend di crescita è testimoniato anche dalla recente scelta di Beneteau Group di dar vita a un proprio portale dedicato, tra l’altro, all’affitto di imbarcazioni. Si tratta di Band of Boats, a breve disponibile anche in lingua italiana. A sostenere il grande gruppo industriale francese, un partner dal cuore italiano. Sailogy, startup italo-svizzera, si è occupata della progettazione e della costruzione del sito. Affidata alla società, pioniera del settore nel nostro Paese, anche l’assistenza ai clienti e il post vendita.
Un punto di svolta atteso da anni, che premia la qualità e la tecnologia di questa realtà nata dallo spirito creativo e imprenditoriale di Manlio Accardo: “Siamo entusiasti – ha spiegato il ceo di Sailogy – questa collaborazione è una conferma di quanto sia valida, innovativa e affidabile la piattaforma di Sailogy. Abbiamo portato a questo progetto la nostra esperienza, oltre alla tecnologia che ci ha permesso di diventare un riferimento del settore a livello internazionale”. La vera novità portata da Sailogy, infatti, è nel sofisticato software, che permette di mostrare oltre 20.000 imbarcazioni con prezzi e sconti aggiornati in tempo reale. I visitatori possono quindi prenotare in totale autonomia, ottenendo una conferma immediata. I clienti sono assistiti da un team internazionale di customer care, che li segue in ogni fase del percorso, dalla scelta della barca e della destinazione al ritorno in porto.
Le barche e i catamarani sono a uso esclusivo di chi le noleggia, con la possibilità di avvalersi su richiesta di skipper esperti in grado di esaudire ogni desiderio dell’equipaggio. Questa flessibilità rende questo tipo di vacanza adatta a tutti, come dimostrano le tendenze osservate nel 2017. Di tutti i viaggiatori che hanno scelto Sailogy, ben il 25% era composto da bambini e ragazzi sotto i 18 anni, accompagnati dagli over 50 sempre al 25%, e dalla restante parte equamente divisa tra ventenni, trentenni e quarantenni.
Quali sono state invece le aree preferite del 2017? Tra le destinazioni più amate dagli italiani, immancabili le mete domestiche, come Sardegna, Sicilia, Toscana e Golfo di Napoli. Più popolari all’estero le Baleari in Spagna, le Isole Incoronate in Croazia e le Cicladi in Grecia. In inverno, la scelta cade sulle isole dell’Oceano Indiano e sui Caraibi. Il tutto a un prezzo medio per noleggio dell’imbarcazione di 50 euro al giorno a persona, in risposta a esigenze diversificate. La crescita costante del settore ha di recente portato Sailogy alla fusione con un altro importante attore nazionale del mercato del charter nautico online, Antlos, protagonista nel mondo peer-to-peer. Le due startup puntano insieme a offrire un servizio sempre più personalizzato, dal noleggio di barche con o senza skipper, a vere e proprie vacanze esperienziali di durata modulabile.
Sailogy nasce nel 2012 e riunisce oggi una flotta di oltre 20.000 imbarcazioni in più di 1.400 località. Il sito raccoglie inoltre oltre 500 società di charter tra le migliori al mondo. Un network qualificato di Sail Hunter verifica personalmente ciascuno dei mezzi posti a noleggio, a garanzia della qualità delle imbarcazioni.