Sale europee in rete: progetti entro giovedì

48

Sistema “Cinema networks”: c’è tempo fino a giovedì prossimo 27 giugno per partecipare al bando pubblicato dalla Commissione Ue nell’ambito del sottoprogramma “Media” del progetto “Europa creativa”. Sul piatto c’è un Sistema “Cinema networks”: c’è tempo fino a giovedì prossimo 27 giugno per partecipare al bando pubblicato dalla Commissione Ue nell’ambito del sottoprogramma “Media” del progetto “Europa creativa”. Sul piatto c’è un finanziamento da 10,5 milioni di euro per la formazione di reti di cinema che proiettano film europei. Gli obiettivi Il sottoprogramma Media mira, in particolare, a sostenere la distribuzione nelle sale cinematografiche mediante il marketing transnazionale, il branding, la distribuzione e la presentazione di opere audiovisive; all’istituzione di sistemi di sostegno alla distribuzione di film europei non nazionali nelle sale cinematografiche, nonché su tutte le altre piattaforme, e alle attività di vendita internazionale, in particolare il doppiaggio, la sottotitolazione e l’audiodescrizione delle opere audiovisive; infine, a sostenere l’allargamento e la diversificazione del pubblico come strumento per stimolare l’interesse e migliorare l’accesso nei confronti delle opere audiovisive, attraverso attività di promozione, manifestazioni, l’alfabetizzazione cinematografica e festival del cinema. Chi può partecipare La partecipazione ai progetti è riservata alle sale cinematografiche europee raggruppate . Tali reti devono rappresentare almeno 100 sale cinematografiche situate in almeno 20 paesi partecipanti al sottoprogramma Media ed essere rappresentate da un soggetto giuridico opportunamente costituito, dotato di personalità giuridica e avente sede sociale in uno degli Stati membri dell’Unione europea. I cinema europei indipendenti che fanno parte della rete candidata possono ricevere sostegno finanziario per l’espletamento delle attività ammissibili. Le proposte dei candidati di paesi non appartenenti all’Ue possono essere selezionate a condizione che, alla data della decisione di concessione, siano stati firmati accordi che fissano le modalità per la partecipazione di tali paesi al programma. Azioni ammissibili Possono essere coperte dai finanziamenti azioni volte a promuovere e proiettare film europei, attività educative volte alla sensibilizzazione del pubblico giovanile; attività di promozione e di marketing in cooperazione con altre piattaforme di distribuzione (per esempio emittenti televisive e piattaforme di video on demand); attività di rete: informazione, animazione e comunicazione: messa a disposizione di sostegno finanziario a terzi (membri della rete candidata) che attuano attività ammissibili. Durata e termini La durata dell’azione e del periodo di ammissibilità dei costi è di 12 mesi, dal primo gennaio al 31 dicembre 2015. Il budget complessivo messo a disposizione dall’Ue è di 10,5 milioni di euro: il contributo non può superare il 50 per cento dei costi ammissibili complessivi. Le proposte vanno presentate entro le 12 di giovedì utilizzando il modulo di candidatura online (eForm).