Salone del libro, Fico (M5s): Serve una grande banca per il Sud. La Lega? C’è un contratto

66

“Il Banco di Napoli doveva essere difeso meglio. È una vicenda che non doveva finire così. Queste cose al Sud non devono capitare”. Lo ha detto il presidente della Camera, Roberto Fico, parlando al Salone del Libro di Napoli. “Abbiamo bisogno – ha aggiunto – di centri di interesse forti, di banche che riescano a finanziare idee, di una grande banca pubblica di investimenti per sviluppare le idee del Mezzogiorno. Il Sud – ha concluso – è un ambito di investimento fondamentale, non può prescindere dall’attività di governo”.
“Sia Di Maio che Salvini hanno detto che è un contratto e non un’alleanza. Sono due cose molto diverse. Il Movimento va per la sua strada” ha detto il presidente della Camera a margine della visita. Ai giornalisti che chiedevano un’opinione sull’asse M5S-Lega ha risposto che “fa parte della dialettica parlamentare per la ricerca della formazione di una maggioranza, così come il percorso del presidente della Repubblica ha giustamente indicato. È tutto nelle prerogative costituzionali ed è in questo ambito che ci stiamo muovendo”. “Io non tradirò mai il Sud. È impossibile”, ha poi detto Fico rispondendo ai cronisti dopo le parole espresse ieri dal sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, secondo cui il Movimento, alleandosi con la Lega, ha tradito il Mezzogiorno. “Il Sud è l’opportunità di sviluppo più grande che c’è in Italia e nel panorama europeo. Noi siamo italiani e si lavora per tutta l’Italia. Sicuramente il Sud è un tema fondamentale che va affrontato e sviluppato ancora di più”.