Salvaprecari, Ficco (Saues): Una norma che dimentica i convenzionati di emergenza territoriale

124

“Gli emendamenti al salva precari approvati in commissione Bilancio renderanno anche giustizia ai precari con contratto libero-professionale ampliando la portata delle stabilizzazioni nei servizi di emergenza sanitaria ma non sanano una inaccettabile discriminazione operata nel decreto nei confronti dei medici convenzionati di emergenza territoriale”. Lo afferma Paolo Ficco, presidente nazionale del Saues, il sindacato autonomo dell’urgenza emergenza sanitaria.

“Un’ingiustizia più che evidente – spiega Ficco -, considerato che i medici convenzionati dell’emergenza territoriale, che reggono in piedi il servizio anche da oltre dieci anni, avrebbero dovuto passare per primi alla dipendenza”. “Su questo, fiduciosi, – conclude il presidente del Saues – auspichiamo quanto meno un’apertura e, intanto, un confronto sulle nostre proposte”.