Salvini a Mondragone: Posti splendidi, vorrei essere promotore turistico

28
in foto Matteo Salvini

“Io vengo qua per dire agli italiani che sono posti splendidi. Il problema è il rilancio economico, l’agricoltura in ginocchio, la mozzarella di bufala che soffre un’immagine non propriamente splendente di questa terra che però ha potenzialità enormi, una costa così è difficile da trovare. Vorrei essere usato come promotore turistico di queste località e di queste bontà”. Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini, autore questa mattina di un “blitz” sul lungomare di Mondragone (Caserta), città del litorale domizio che aveva già visitato 4 giorni fa recandosi alle porte della “zona rossa” dei Palazzi Cirio, dove è emerso un focolaio di Covid-19 tra i membri della comunità bulgara. Salvini ha annunciato la sua visita con appena mezz’ora di anticipo e, accompagnato dal coordinatore regionale della Lega in Campania Nicola Molteni e da alcuni militanti, è arrivato in una piazza Mario Liberato Conte presidiata dai mezzi blindati di Polizia e Carabinieri. Intorno a Salvini si è formato un capannello di una cinquantina di persone tra cronisti, attivisti della Lega e curiosi, oltre a rappresentanti di categorie imprenditoriali. “Qui c’è un territorio da rilanciare dal punto di vista turistico, economico e agricolo”, ha detto Salvini prima di una passeggiata sul lungomare concedendosi anche ad alcuni selfie.