Salvini: “Balotelli capitano? Serve umiltà”

21

Roma, 4 giu. (AdnKronos) – “Il capitano deve essere rappresentativo e giocare bene a pallone non deve essere bianco, nero, giallo, rosso o verde”. Lo ha detto a Rtl 102.5 il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini rispondendo all’ipotesi di Mario Balotelli capitano della nazionale italiana di calcio e auspicando che il capitano degli azzurri si sceglierà “non per motivi sociologici, filosofici o antropologici ma perché è un ragazzo che fa spogliatoio, è umile e gioca bene”.

“Magari Balotelli mi stupirà – ha concluso – ma negli anni passati non mi è sembrato esattamente una di quelle persone umili, con la voglia di riunire e fare squadra e che sia in grado di mettere d’accordo tutti, ma vedremo”.

Le parole di Salvini arrivano dopo che ieri SuperMario, nella conferenza stampa alla vigilia dell’amichevole con l’Olanda, ha detto: “Fare il capitano dell’Italia per me non cambierebbe più di tanto, io sono in questa nazionale per fare gol e si può benissimo essere un esempio senza fascia. Ma per gli altri – ha aggiunto – potrebbe essere un bel segnale, soprattutto per gli immigrati africani che vivono in Italia”. “Rappresentare il mio Paese, l’Italia, da originario africano e capitano – ha sottolineato – sarebbe un segnale forte”.