Salvini: “Basta migranti a spasso”

7

Roma, 6 giu. (AdnKronos) – ”Ho parlato con tutti i governatori leghisti. Tutti non vedono l’ora di avere dei centri chiusi dove la gente non vada a spasso nelle città e che consentano di espellere chi va espulso. Senza i centri non si rimpatria nessuno”. Così il neoministro dell’Interno Matteo Salvini parlando in Transatlantico, a Montecitorio. “Un conto sono dei centri aperti, un conto sono quelli chiusi. La gente non vuole avere dei punti dove uno esce alle 8 del mattino, rientra alle 10 la sera e durante il giorno non si sa cosa fa e fa casino…”, ha aggiunto.

Lei è stato aggressivo sui ‘vu cumprà’? ”Non sono aggressivo, sto lavorando su tutti i dossier che garantiscano legalità e sicurezza: dai beni confiscati alla mafia da reinvestire alle spiagge sicure”, replica il leader della Lega.

“Dobbiamo aumentare i centri per i rimpatri e le espulsioni, dove gli immigrati stanno dentro e non girano per le città facendo confusione. Ridurre il numero degli sbarchi e aumentare il numero delle espulsioni” ribadisce Matteo Salvini, ministro dell’Interno e segretario della Lega, in diretta Facebook da Brindisi. “Stiamo già lavorando per capire come spendere meno ed avere tempi di identificazione più veloci” conclude.