Salvini ci pensa

15

Roma, 30 mag. (AdnKronos) – “Valutiamo quanto questo spostamento sia utile agli italiani, parlandone ovviamente con il professor Savona cosa che educazione vuole. Stiamo ragionando su una squadra forte per un progetto forte”. E’ quanto ha detto il leader della Lega Matteo Salvini questa sera a Genova entrando allo stadio Luigi Ferraris per assistere alla Partita del Cuore al via alle 21.30 tra la nazionale Canti e Campioni del Sorriso.

Salvini ha risposto così ai cronisti che chiedevano se la Lega sia disponibile a considerare uno spostamento di ministero per Paolo Savona. “Dal 4 marzo – ha ricordato il leader del Carroccio – stiamo ragionando solo in termini di quello che serve all’Italia. Strana questa richiesta di spostamenti da un giorno all’altro perché un ministro dell’economia non sta simpatico alla Merkel o ai tedeschi”. “La porta io non l’ho mai chiusa – ha aggiunto ancora Salvini -. Sono l’unico che dal 4 marzo sta lavorando come un dannato per dare un governo a questo paese però un governo con una dignità. Non è che se uno si alza male a Berlino a Parigi la mattina salta un ministro di governo italiano. Come stiamo facendo dal 4 marzo faremo la scelta migliore per il paese, delle belle idee in testa ce l’abbiamo”.