Salvini contestato sbotta: “Moscerini rossi”

19

Roma, 9 mag. (AdnKronos) – “I fischi? Le parolacce? Questo è uno dei motivi per cui stiamo combattendo la droga…”. Così da Catanzaro, in Calabria, il ministro dell’Interno Matteo Salvini, durante il suo comizio dal palco, mentre dal fondo della piazza un gruppo di contestatori gli grida ‘fascista-fascista’ e ‘buffone’, tra salve di fischi. “Sono dei moscerini rossi”, aggiunge il ministro: “Meno canne e più uova sbattute la mattina. “Trattenete il fiato per combattere la mafia, non per attaccare i cittadini perbene”, conclude.