Salvini, controlli dopo caso Audi gialla

20

(ANSA) – CODROIPO (UDINE), 26 GEN – “Non è possibile che gli altri stati controllino i loro confini mentre in Italia entra gente che sfreccia a 250 km orari in autostrada, sparando a polizia e carabinieri. E’ roba da matti. Queste situazioni si possono verificare solo in Italia. Noi vorremmo non muri, non fili spinati, ma un po’ di controlli”. Lo ha detto il segretario della Lega Nord, Matteo Salvini, commentando la vicenda dell’Audi gialla e il suo ritrovamento, incendiata, la notte scorsa nel trevigiano.
   

(ANSA) – CODROIPO (UDINE), 26 GEN – “Non è possibile che gli altri stati controllino i loro confini mentre in Italia entra gente che sfreccia a 250 km orari in autostrada, sparando a polizia e carabinieri. E’ roba da matti. Queste situazioni si possono verificare solo in Italia. Noi vorremmo non muri, non fili spinati, ma un po’ di controlli”. Lo ha detto il segretario della Lega Nord, Matteo Salvini, commentando la vicenda dell’Audi gialla e il suo ritrovamento, incendiata, la notte scorsa nel trevigiano.