San Carlo, de Magistris attacca la Regione

50

“Siamo soddisfatti quando vengono impiegati correttamente i fondi europei, semplicemente ricordo sempre a me stesso, il presidente De Luca lo dovrebbe sapere bene, che non sono fondi regionali, sono fondi europei che le regioni sono obbligate a dare agli enti beneficiari e tra gli enti ci sono i teatri e il San Carlo”. Replica così il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, al presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, sui fondi destinati al Teatro San Carlo, a margine dell’incontro sul Decreto Minniti, promosso dalla Fondazione Premio Napoli, a Palazzo Reale. “Anzi”, aggiunge il primo cittadino, “continuo a dire che sono ancora troppe le risorse che non vengono impiegate correttamente e che vengono restituite, infatti sono un fermo sostenitore di una tesi, portata avanti con grande forza a Bruxelles e a Strasburgo, che risolverebbe le sorti del Paese e dei Comuni, di dare direttamente agli enti beneficiari, tra cui soprattutto i comuni, le risorse”. “Quindi”, conclude il numero uno di Palazzo San Giacomo, “non è un gesto di magnanimità del presidente De Luca l’utilizzo dei fondi regionali o della politica di De Luca, che destina quota parte del bilancio regionale al San Carlo. Sono i fondi europei che devono essere destinati al San Carlo. Capisco che in politica uno si vuole vendere per cosa sua ciò che è cosa degli altri, ma c’e anche la saggezza e l’intelligenza delle persone che capiscono le cose come stanno. Ben venga che vengano spesi ma si tratta di fondi europei e non di una elargizione regionale”.