San Giorgio a Cremano, patto per la sicurezza: 33 telecamere in più

46

Trentatré telecamere di ultima generazione vigileranno sulle aree periferiche della città di San Giorgio a Cremano (Napoli) e su punti di aggregazione diurna e notturna come scuole e piazze: è il frutto del Patto per la Sicurezza sottoscritto tra il sindaco del comune vesuviano Giorgio Zinno e il prefetto di Napoli, Carmela Pagano. L’assessorato comunale alla Sicurezza ha presentato il progetto per accedere ai fondi Pon che consentiranno di realizzare l’impianto di videosorveglianza e controllo del territorio. I trentatré occhi elettronici vanno ad aggiungersi a quelli già esistenti in città; di questi, sette sono dotati di un particolare congegno per la lettura delle targhe e si sta valutando di posizionarli anche in siti oggetto di sversamenti illeciti. L’intero sistema di videosorveglianza conterà in totale sessantadue telecamere (ventinove sono già presenti sul territorio); tutte faranno capo alla centrale operativa nel comando della Municipale, ma secondo il progetto presentato è previsto un ulteriore e diretto collegamento anche con le altre forze di Polizia presenti sul territorio. “Nel rispetto dei termini di scadenza del bando, la Giunta ha adottato la deliberazione avente ad oggetto il progetto per l’attuazione della Sicurezza Urbana che è stato presentato in Prefettura” dice il sindaco Giorgio Zinno “Ora attendiamo il via libera del Ministero dell’Interno e poi saremo operativi. Abbiamo intercettato le risorse per implementare la sicurezza sul territorio e rispondere alle legittime istanze della cittadinanza, soprattutto con riferimento ad episodi di microcriminalità, cioè a quei reati di carattere predatorio che spaventano ed allarmano”. “Le nuove videocamere andranno a presidiare tutto il territorio” aggiunge l’assessore alla Sicurezza, Ciro Sarno “e con maggiore efficacia anche i luoghi in cui si verificano fenomeni di abusivismo commerciale ed occupazioni abusive, nonché in prossimità delle scuole. Siamo in presenza di un passaggio di straordinaria rilevanza ed importanza che renderà San Giorgio a Cremano una città più sicura e tutelata”.