San Giuseppe Vesuviano, pubblicata la Carta dei servizi sociali

239

È stata appena pubblicata la Carta dei Servizi Sociali del Comune di San Giuseppe Vesuviano (Napoli). Per la prima volta l’ente di piazza Elena  d’Aosta adotta una Carta dei Servizi Sociali che costituisce una  mappatura completa dei servizi offerti, con indicazioni chiare per tutti, cenni essenziali e contenuti altamente fruibili. Quattro le macro aree indicate nel corpo del testo: contrasto alla  povertà ed all’esclusione sociale, minori e famiglia, anziani e  diversamente abili. Tre gli obiettivi che la Carta si propone di  raggiungere: garantire e migliorare la qualità dei servizi erogati;  avvicinare il cittadino-utente all’attività amministrativa rendendolo  partecipe; tutelare i diritti dei cittadini-utenti da possibili  disservizi. In appendice è presente il modulo per eventuali reclami,  in ottica di un dialogo sempre più costruttivo tra cittadini e Pubblica Amministrazione, orientato all’accrescimento dell’efficacia e  dell’efficienza delle azioni. I cittadini troveranno, all’interno  della Carta, tutte le informazioni relative ai servizi erogati:  dall’assegno di maternità al reddito di inclusione, dall’adozione  all’affidamento familiare, dal servizio di assistenza domiciliare  anziani all’assistenza domiciliare per i diversamente abili. La realizzazione della Carta, obiettivo politico-programmatico  dell’amministrazione comunale, è stata curata dal Servizio Politiche Sociali guidato dal dottor Giuseppe Lotesto e dall’Ufficio Interventi Sociali, in persona della dottoressa Anna Nunziata, assistente sociale specialista dell’ente, con la collaborazione ed il contributo della dottoressa Sefora D’Oria, assistente sociale specialista volontaria. Il testo sarà distribuito in versione cartacea e sarà comunque sempre  reperibile attraverso il sito web del Comune di San Giuseppe  Vesuvinano, la pagina Facebook istituzionale e l’app per dispositivi  mobili Android e iOS. “La Carta dei Servizi costituisce la formalizzazione di ‘un patto con  i cittadini’ – commentano Tommaso Andreoli, vicesindaco ed assessore  alle politiche sociali, e Saverio Carillo, consigliere comunale  delegato all’Ambito Sociale n. 26 – in forza del quale, di fronte alla  richiesta di una determinata prestazione, gli uffici preposti si  impegnano a rispettare tempi e modalità indicate nel documento”. “La Carta – prosegue Vincenzo Catapano, sindaco del Comune di San Giuseppe Vesuviano – rappresenta anche l’ulteriore passo di  un’amministrazione che, sin dal suo insediamento, ha intrapreso  un’opera di ricostruzione di un sano rapporto tra istituzioni e cittadini, prestando particolari attenzioni alle fasce più deboli e  sintetizzando, così, l’espressione profonda di ciò che riteniamo  essere il significato della parola ‘politica’: servizio da rendere  agli altri con amore, ancor più nei casi di maggiore bisogno”