Sanità, allarme di Beneduce (Fi): Sempre meno medici di base, è emergenza

48
in foto Flora Beneduce, consigliere regionale di Forza Italia e componente commissione Sanità

“Ad assestare un colpo definitivo al sistema sanitario, tra qualche anno, sarà la mancanza dei medici di famiglia. Le stime parlano chiaro: nel giro di 10 anni, per effetto della gobba pensionistica, oltre 45mila unità saranno fuori dal servizio sanitario. Una carenza che rischia di diventare una vera e propria emergenza in tutta Italia se non si pongono rimedi”. Lo dichiara Flora Beneduce, consigliere regionale campano di Forza Italia e responsabile del Dipartimento Sanità del partito.
“Non si può sottovalutare – prosegue Beneduce – l’allarme lanciato dai sindacati dei medici, associazioni di categoria e società scientifica. Bisogna affrontare il problema risolvendo a monte questione fondamentali quali lo sblocco del turnover e la formazione specialistica adeguata al fabbisogno. Sono due punti questi su cui dare battaglia se si vuole evitare il caos. Non dimentichiamo che i medici di base sono la prima linea del sistema sanitario. Una prima linea che deve diventare un’eccellenza se si vogliono decongestionare gli ospedali e migliorare la qualità delle prestazioni sanitarie”. Beneduce ricorda che “ci sono tanti giovani medici pronti a fare la loro parte e a segnare un passo diverso nel modo di prestare assistenza. Di fronte ad una sanità che arranca ogni giorno di più ci sono scelte obbligate che non possono più essere rimandate”, conclude Beneduce.