Sanità, de Maistris: A Napoli allarme 118, servizio inefficiente per taglio di risorse

66

“Si e’ parlato molto di mali della sanita’ in questi giorni. Ma poco si e’ detto dell’allarme situazione del 118 nei nostri territori. Presidi territoriali e 118 sono i primi punti di riferimento per garantire il diritto alla salute. Le denunce dei lavoratori e dei sindacati sulla situazione del 118 sono allarmanti”. A dirlo è il sindaco di Napoli Luigi De Magistris. “La centrale del 118 non e’ piu’ in grado di assicurare un servizio nei tempi e nei modi richiesti. Gli operatori sono stati tagliati, le apparecchiature informatiche vecchie e obsolete, postazioni ambulanze sospese. Risorse ridotte – aggiunge il primo cittadino -. Solo nell’ultimo anno, apprendiamo, sono state cancellate due postazioni al Gesu’ nuovo e a Miano. Noi come amministrazione comunale, pur non avendo alcuna competenza diretta in materia, da sempre ci battiamo, al fianco dei cittadini, affinche’ alla sanita’ pubblica vengano dati mezzi, risorse, sia garantita razionalizzazione e valorizzazione, affinche’, infine, non sia depauperata e smantellata a danno della salute degli abitanti”.