Sanità e anticorruzione, convegno con esperti e magistrati

45

Prevenire la corruzione per migliorare la sanità e la sua organizzazione. In un periodo in cui i servizi preposti alla salvaguardia della salute dei cittadini sono esposti, come tutte le altre istituzioni, al rischio di corruzione, l’azienda ospedaliera di rilievo nazionale (Aorn) “Antonio Cardarelli” di Napoli si interroga sulla trasparenza e la legalità. Accadrà sabato 14 novembre al centro congressi della Stazione Marittima di Napoli (molo Angioino) a partire dalle 9.00. Il convegno, intitolato “La prevenzione della corruzione come leva del miglioramento organizzativo e strutturale delle aziende sanitarie” vedrà la partecipazione del presidente della Regione Campania, VINCENZO DE LUCA e del sindaco di Napoli, LUIGI DE MAGISTRIS. Dopo l’intervento del commissario straordinario dell’azienda ospedaliera “Antonio Cardarelli”, Patrizia Caputo, ci saranno le relazioni di Anna Borrelli (Dirigente Medico staff Consiglio di Disciplina Aorn Cardarelli), CIRO CAPASSO (Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Nola), Santo Fabiano (consulente Camera dei Deputati, esperto di Governance Pubblica), Antonio Gambacorta (Presidente Cittadinanza Attiva di Napoli), Anna Iervolino (Direttore UOSC Affari Legali Aorn Cardarelli), Maria Maiorano (Direttore UOSC Gestione Risorse Umane Responsabile della Prevenzione della Corruzione Aorn Cardarelli), MICHELANGELO RUSSO (Presidente II Collegio Penale, Corte d’Appello di Salerno), CIRO VERDOLIVA (Direttore UOSC Gestione Attività Tecniche e Manutentive Aorn Cardarelli e commissario ad acta dell’Ospedale del Mare). Gli stessi relatori, successivamente, parteciperanno ad un dibattito aperto, rispondendo alle domande e confrontandosi con utenti, politici e professionisti proprio sui temi della legalità, dell’etica e della trasparenza.