Sanità, il ministro Grillo: “I concorsi non li fa la Regione”. E attacca De Luca

330
In foto Giulia Grillo, ministro della Salute

“I concorsi non li fa la Regione. Si devono fare senza strumentalizzazioni e senza raccomandazioni”. Lo ha detto ad Avellino il ministro della Salute, Giulia Grillo, a proposito delle nuove assunzioni nel comparto sanitario della Campania. Nella sua visita istituzionale all’ospedale “San Giuseppe Moscati”, il ministro si è complimentata “per l’organizzazione dell’importante plesso ospedaliero e per la pratica di eccellenza del Cup per pazienti oncologici”. La Grillo è stata accompagnata nella sua visita dai parlamentari irpini del M5s, ma non dal candidato sindaco di Avellino del Movimento, Fernando Picariello. Nei giorni scorsi, il governatore De Luca aveva definito una “cialtronata” la sua eventuale presenza al seguito del ministro.
“Il presidente della Regione Campania non fa altro che insultarmi dalla mattina alla sera, in maniera e con modalita’ sessiste. Questo lo hanno capito anche i muri. Continuero’ a fare il mio dovere, come ho fatto sempre, lasciando De Luca ai suoi monologhi” ha detto ancora il ministro della Salute ad Avellino. “Non sollecitero’ il Mef per far uscire la Campania dal commissariamento. E’ una decisione tecnica”.
Per Grillo nel pomeriggio tappa ad Ariano Irpino (Avellino) all’ospedale “Frangipane” prima di partecipare ad una manifestazione elettorale a sostegno del candidato alla carica di sindaco del M5s.