Sanità, a Napoli la prima sede regionale dell’Ordine dei Biologi

338
in foto Vincenzo D'Anna, presidente nazionale dell'Ordine dei Biologi

Apre i battenti in via Toledo, a Napoli, la prima sede regionale dell’Ordine nazionale dei Biologi. La delegazione – cui faranno riferimento i biologi di Campania e Molise – rappresenta l’inizio della regionalizzazione dell’ente, sulla scorta della legge Lorenzin (che, dopo 50 anni, ha inserito i biologi nelle professioni sanitarie), che vedrà l’apertura di undici sedi territoriali in tutta Italia. Al taglio del nastro con il commissario straordinario della neonata delegazione, Vincenzo Piscopo, era presente il senatore Vincenzo D’Anna, presidente nazionale dell’Ordine, che ha spiegato come il decentramento “favorirà l’attività professionale dei Biologi”. “L’Onb – ha dichiarato D’Anna – si avvicina agli iscritti. La speranza è che si possa creare ora maggiore affezione e soprattutto si possa coinvolgere quella schiera di giovani brillanti, capaci e intelligenti ai quali non desideriamo fare altro che passare il testimone”. Ospite d’onore della cerimonia il sindaco di Napoli Luigi de Magistris. “Sono contento – ha detto – di aver portato il mio saluto perché siamo consapevoli che i professionisti della nostra città rappresentano un punto di riferimento per lo sviluppo e la rinascita di Napoli”. “Anche come Comune – ha aggiunto il primo cittadino – attraverso il Cup, cerchiamo di mettere insieme tutti gli ordini ed i professionisti, uomini e donne, della nostra città”.