Sanità, parte la rete oncologica della Regione Campania

104
in foto Attilio Bianchi, Direttore generale dell'Istituto Pascale

Parte la rete oncologica regionale. E’ stato infatti pubblicato il decreto che definisce i percorsi diagnostici e terapeutici per 13 patologie neoplastiche che insieme rappresentano il 70% dei tumori in Campania. Inoltre, il decreto approva i criteri di qualità per la refertazione anatomo-patologica, per il trattamento di alcuni effetti collaterali dei chemioterapici e per l’esecuzione secondo modalità standard dei trattamenti radioterapici. Si tratta di documenti importanti prodotti nel segno del miglioramento della qualità dell’assistenza oncologica regionale. La realizzazione della Rete Oncologica è uno degli obiettivi prioritari della amministrazione regionale e si realizza in collaborazione con la Cabina di Regia della Rete e il coordinamento della stessa dell’Istituto Pascale. Il decreto definisce dei tempi certi da parte di tutte le aziende ospedaliere per il recepimento e l’applicazione dei percorsi che sono stati definiti. La Cabina di Regia della Rete metterà in campo ogni sforzo affinché i processi vengano implementati per tempo. “La piattaforma informatica della rete oncologica campana, implementata dagli informatici del Pascale – dichiara Attilio Bianchi, Direttore generale dell’Istituto – sarà lo strumento operativo per il corretto funzionamento dei percorsi e anche per valutarne l’efficacia”. Il network tra le Aziende ospedaliere ed il territorio sarà la chiave della operatività della rete, genererà un miglioramento della efficacia globale delle terapie ed una semplificazione per i pazienti e per le famiglie nel segno della presa in carico totale. Ogni relazione sarà favorita dal sistema informatico”.