Santobono Pausilupon, pazienti seguiti in telemedicina in Molise e Basilicata

98

Il Santobono-Pausilipon con i suoi 400 posti letto e 20 specialità attive si conferma centro pediatrico di riferimento per il Mezzogiorno: sono tre le nuove convenzioni firmate con l’Azienda Sanitaria Regionale del Molise, l’Azienda Sanitaria di Potenza e l’Azienda Ospedaliera San Carlo del capoluogo lucano. Gli accordi prevedono la condivisione di protocolli operativi per la gestione dei pazienti pediatrici anche mediante l’utilizzo della telemedicina, la gestione del dolore nei bambini affetti da gravi patologie, la formazione del personale da parte degli specialisti del Santobono e del Pausilipon, l’accoglienza alle famiglie dei piccoli pazienti provenienti da queste regioni. Anna Maria Minicucci, Direttore Generale dell’Aorn Santobono-Pausilipon e Vice Presidente dell’Associazione Ospedali Pediatrici, dice “Queste convenzioni vanno nel segno di quel federalismo solidale promosso dall’Associazione Ospedali Pediatrici Italiani. Da sempre la nostra Azienda accoglie bambini provenienti dal Molise e della Basilicata; questi accordi potenziano la collaborazione con le strutture di provenienza dei pazienti, così da condividere protocolli operativi, evitando i trasferimenti inappropriati, fornendo consulenza a distanza. La tutela della salute dei bambini deve essere garantita, ove possibile, nei territori di provenienza con una presa in carico condivisa dei pazienti a maggiore complessità di cura che richiedono assistenza in centri di alta specializzazione”. Le convenzioni sono già nella fase operativa; già dal prossimo lunedì, infatti, prenderà il via il percorso formativo in medicina del dolore e cure palliative diretto al personale dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Potenza e tenuto dai sanitari dell’ospedale Pausilipon, presso cui è attivo da oltre 4 anni un Hospice pediatrico. L’Hospice del Pausilipon, un ambiente dedicato ai pazienti terminali, è stata la seconda struttura di questo tipo realizzata in Italia. Dice Fabio Borrometi, Responsabile delle Centro di Cure Palliative Pediatriche e della Terapia del Dolore presso l’ospedale Pausilipon: “Questo accordo è importante perché crea una rete di collaborazione interregionale. Ritengo che le esperienze maturate al Pausilipon, sia nella gestione dell’Hospice che nella terapia del dolore, possano essere preziose per chi lavora con pazienti affetti da gravi patologie spesso inguaribili. È importante che tali competenze siano condivise coi professionisti che prestano assistenza domiciliare così da garantire ai pazienti le migliori cure direttamente a casa propria.” Con questi accordi di collaborazione, l’Azienda Santobono Pausilipon si caratterizza sempre di più, sia a livello regionale che sovraregionale, come polo di riferimento pediatrico per l’emergenza-urgenza e per l’alta specializzazione in pediatria.