Sartoria campana per Sochi 2014, Martusciello: Così si onora la filiera

39

“Una scelta che onora l’intera filiera campana della moda e che conferma la validità della decisione della Giunta regionale di puntare su un settore ancora “Una scelta che onora l’intera filiera campana della moda e che conferma la validità della decisione della Giunta regionale di puntare su un settore ancora in grado di garantire produzioni esclusive, capaci di coniugare tradizione e innovazione, e di competere su scala globale, tenendo alto il nome della sartoria italiana”. Cosi’ l’assessore alle Attività produttive della Regione Campania, Fulvio Martusciello, commenta la decisione dell’organizzazione dei Giochi Olimpici invernali in corso a Sochi di avvalersi della produzione sartoriale di un’azienda campana di eccellenza, i cui abiti sono stati indossati dalle ballerine nel corso di due dei segmenti più apprezzati dal pubblico: il valzer imperiale di Guerra e Pace ed il balletto della ‘Colomba della pace” sulle note del ‘Lago dei cigni’ di Tchaikovsky. “A tale scopo l’impegno della Giunta regionale campana per sostenere il comparto moda si rinnova con l’avvio delle attività della Camera della Moda e del design in Campania, che avrà la mission di supportare le produzioni locali di qualità, contribuendo a rafforzarne la competitività in Italia e nel mondo, attraverso un insieme mirato di azioni con le quali puntiamo a far emergere ancora di più’ e su ancora piu’ mercati la qualita’ unica e straordinaria della nostra produzione tessile e sartoriale”, conclude Martusciello.