Scavi accessibili, percorso per disabili a Pompei

148

Parte negli Scavi il progetto “Pompei per tutti”, un percorso di visita facilitato di circa 1,5 chilometri, che consentirà anche a persone con difficoltà motorie di visitare l’area archeologica attraverso un agevole e sicuro itinerario turistico che si sviluppa dall’ingresso di Piazza Anfiteatro al Tempio di Venere. I lavori per la realizzazione del percorso agevolato sono in corso e saranno raccontati ai visitatori. La Soprintendenza Speciale di Pompei, Ercolano e Stabia, assieme alla Direzione Generale del Grande Progetto Pompei, ha previsto, dal 3 al 14 agosto, punti informativi per illustrare il progetto. Sarà un nuovo modo di raccontare gli interventi di lavoro nel sito archeologico e rendere il pubblico partecipe delle attività di restauro e valorizzazione in corso negli scavi. Il progetto “Pompei per Tutti” consentirà ai disabili di attraversare l’area centrale dell’antica Pompei. Inserito nell’ambito del Grande Progetto Pompei, l’itinerario prevede la realizzazione di una pista dedicata e il passaggio sui marciapiedi antichi che saranno resi praticabili anche agli utenti su sedia a rotelle, che così avranno accesso alle domus e ai monumenti più importanti. Prima di realizzare i nuovi percorsi si stanno effettuando scavi archeologici che stanno restituendo utili informazioni relative alla struttura degli antichi marciapiedi e dei portici del Foro e del santuario di Venere. Dal 3 al 14 agosto (dal lunedì al venerdì alle ore 10, 11, 12) gli archeologi sul campo illustreranno la loro attività agli interessati. Saranno organizzati dei punti informativi, identificati attraverso una segnaletica apposita, presso il Tempio di Venere (lato Nord), il portico Sud del Foro, il tempio di Apollo, via di Mercurio (in corrispondenza della Casa di Apollo), via dell’Abbondanza (in corrispondenza della Casa delle Venere in bikini), vicolo dell’Anfiteatro (lato su via dell’Abbondanza).