Scavolini, cucina e cucine: a Fuorigrotta show di Fiorella Breglia, chef napoletana trapiantata al Nord 

62

Prosegue il tour di “FoodAddiction in Store”: eventi dedicati alle bontà gastronomiche del Paese (show-cooking e degustazioni a cura di food blogger, food coach e artigiani del cibo) organizzati da iFood e Dissapore in collaborazione con Scavolini, che riapre le porte dei suoi showroom per accogliere gli amanti della buona cucina. per conoscere e apprendere tutti i segreti della cucina. 
Sabato 22 giugno a Napoli, alle 18,30, (nello store di Scavolini a Fuorigrotta,in Via Giulio Cesare, 108/114) sono di scena i profumi e i colori della cucina creativa di Fiorella Breglia, food artist di Dissapore. Durante lo show-cooking, gratuito e aperto al pubblico, la “creative chef” porterà in tavola le sue radici napoletane e tutta la sua esperienza culinaria. Giocando abilmente con ingredienti freschi di stagione, Fiorella darà vita a un gustoso piatto mediterraneo: paninetti di zucchine fritte con cuore di manzo di Rubia Gallega su specchio di freschissimo lime e menta piperita. Dopo aver aiutato nella preparazione della ricetta, il pubblico potrà gustare il piatto nella fase di assaggio a fine evento. “La ricetta – spiega la chef – prevede due facili fasi di preparazione: inizialmente bisogna dorare le zucchine con menta piperita fino a ottenere un colore tendente all’oro e poi lavorare il composto con delicatezza creando dei bocconcini tondi con il pregiato macinato di manzo iberico di Rubia Gallega unito ad aglio, olio, pepe, limone e formaggio”. 
“Fiorella Breglia – è scritto in una nota degli rganizzatori – vive tra Napoli, città natia, e Milano, città d’adozione. È una food-influencer, chef Insegnante di cucina tradizionale e artistica e creativa del food. Ha creato il blog Cucinoperamore♥️ quattro anni fa con lo scopo di comunicare la sua passione per la cucina. La sua arte è caratterizzata da un mix di tradizione napoletana tramandata da generazioni di brave cuoche e da tanta esperienza. In cucina ama lavorare con la bellezza naturale dei colori e delle forme degli alimenti, soprattutto dei vegetali, prima fonte di ispirazione dei suoi piatti. Il suo sogno è una cucina semplice, creativa e per tutti, a km zero, ma con la possibilità di interscambio con altri popoli per apprendere maestria e utilizzo delle materie prime di ogni nazione, perché la cucina per Fiorella è cultura e arricchimento dei sensi”. 

In foto Fiorella Breglia
In foto i paninetti di Fiorella Breglia