Scienza, droni per la stampa 3D: nuovo metodo ispirato alle api

49
(foto da Pixabay)

Un nuovo approccio per la stampa 3D è stato applicato utilizzando droni capaci di attuare metodi di costruzione collettiva ispirati alle api o alle vespe, che lavorano insieme per creare strutture grandi e complesse. Lo studio, pubblicato su Nature, e’ stato guidato nel suo sviluppo dall’Imperial College di Londra e dall’Empa, i Laboratori Federali Svizzeri di Scienza e Tecnologia dei Materiali. La tecnologia, che è stata testata in laboratorio, potrebbe infine essere utilizzata per la produzione e la costruzione in luoghi pericolosi o di difficile accesso come edifici alti o per aiutare con la costruzione di soccorsi post-disastro. La stampa 3D sta guadagnando slancio nel settore edile. Sia in loco che in fabbrica, i robot statici e mobili stampano materiali da utilizzare in progetti di costruzione, come strutture in acciaio e cemento.

I droni della flotta, noti collettivamente come Aerial Additive Manufacturing (Aerial-AM), lavorano in modo cooperativo da un unico progetto, adattando le loro tecniche man mano che procedono. Sono completamente autonomi durante il volo, ma sono monitorati da un controllore umano che verifica i progressi e interviene se necessario, sulla base delle informazioni fornite dai droni. “Abbiamo dimostrato che i droni possono funzionare in modo autonomo e in tandem per costruire e riparare edifici, almeno in laboratorio”, ha dichiarato l’autore principale, il professor Kovac, del Dipartimento di Aeronautica dell’Imperial e del Centro di Robotica per i Materiali e la Tecnologia dell’Empa. “La nostra soluzione e’ scalabile e potrebbe aiutarci a costruire e riparare edifici in aree difficili da raggiungere in futuro”. Aerial-AM utilizza sia una struttura di stampa 3D che di pianificazione del percorso per aiutare i droni ad adattarsi alle variazioni della geometria della struttura man mano che la costruzione procede. La flotta e’ composta da BuilDrones, che depositano materiali durante il volo, e ScanDrones per il controllo della qualita’ che misurano continuamente la produzione dei BuilDrones e informano le loro prossime fasi di produzione.