Scienza e Tecnologia, asse Italia-India: finanziamenti per progetti congiunti

84

Nell’ambito del Programma Esecutivo di Cooperazione Scientifica e Tecnologica tra Italia e India per il triennio 2021–2023, la Direzione Generale per la promozione del Sistema Paese (MAECI) e il Ministero della Scienza e Tecnologia del Governo indiano lanciano un invito per progetti congiunti di ricerca. Il bando prevede tre schemi di finanziamento (è possibile presentare una sola proposta nell’ambito di un solo schema di finanziamento): Mobilità dei Ricercatori; Progetti di Grande Rilevanza E Creazione di Reti di Eccellenza. Queste ultime dovranno essere co-finanziate da entrambe le parti e finalizzate a creare interazioni sostenibili a lungo termine tra più istituzioni di ricerca italiane e indiane, basate su infrastrutture esistenti, con un impatto significativo su un’area di ricerca prioritaria. Le attività devono necessariamente essere focalizzate su un tema specifico e realizzate attraverso un chiaro programma di attività. I temi di ricerca applicata e la partecipazione di aziende private sono valutati positivamente e fortemente incoraggiati. Ogni Rete di eccellenza deve essere composta da un minimo di 3 istituti di ricerca italiani e 3 indiani.

Il bando è aperto a scienziati o membri di facoltà regolarmente impiegati in università e istituzioni di ricerca, inclusi ospedali e fondazioni, o che lavorano in istituzioni private non profit in attività di R&S, in Italia o in India.

La data di scadenza per la presentazione delle candidature è il 9 aprile 2021.