Scienze, clima e ghiaccio antartico: svelato il ruolo dei venti

17

I venti che soffiano in Antartide hanno un ruolo fondamentale sul controllo del clima e degli ecosistemi polari. Lo documenta lo studio del team internazionale di cui fanno parte i ricercatori italiani del Dipartimento di Chimica “Ugo Schiff” dell’Università di Firenze, che contribuisce a descrivere i processi ambientali alla base della variabilità del ghiaccio marino in Antartide durante gli ultimi 10 mila anni. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista scientifica “Nature Communications”. Rita Traversi, Roberto Udisti e Mirko Severi sono i ricercatori dell’Ateneo fiorentino che hanno partecipato allo studio del Programma Nazionale di Ricerche in Antartide, in collaborazione con i colleghi francesi, nell’ambito dei progetti internazionali Holoclip e Taldice e di un dottorato di ricerca svolto in collaborazione tra le Università di Trieste e Siena da Karin Mezgec. “Le cause del recente aumento dell’estensione del ghiaccio marino in Antartide, caratterizzato da ampi contrasti regionali (aumento in alcune aree e diminuzione in altre) e variazioni su scala decennale, sono ancora da chiarire”, spiega Rita Traversi, ricercatrice di chimica analitica.