Scienziati eminenti:
630mln da Bruxelles

15

Finanziamenti fino a 2,5 milioni di euro per sostenere i progetti presentati da scienziati eminenti con comprovata esperienza nella ricerca. A metterli a disposizione è il Consiglio europeo della ricerca (Erc) Finanziamenti fino a 2,5 milioni di euro per sostenere i progetti presentati da scienziati eminenti con comprovata esperienza nella ricerca. A metterli a disposizione è il Consiglio europeo della ricerca (Erc) che, all’interno del programma quadro  Horizon 2020, ha lanciato un bando da 630 milioni di euro. I progetti I progetti possono essere relativi a qualunque ambito disciplinare con particolare riferimento alle frontiere della scienza, del sapere e dell’ingegneria. Una corsia preferenziale sarà riservata alle proposte interdisciplinari che toccano differenti ambiti di ricerca, proposte pionieristiche relative ad ambiti di ricerca nuovi o emergenti o proposte che introducono approcci non convenzionali e innovativi e invenzioni scientifiche. Contributi La sovvenzione comunitaria può raggiungere l’importo massimo di 2,5 milioni di euro per ogni progetto della durata di 5 anni. In alcuni casi specifici può essere richiesto un  ulteriore milione di euro se lo scienziato viene in Europa da paesi terzi o associati per lo svolgimento di un progetto  Erc; per  l’acquisto di grandi attrezzature, per l’accesso a grandi infrastrutture. Il contributo comunitario copre il 100 per cento dei costi diretti ammissibili oltre a un 25 per cento per i costi indiretti forfettari. Chi può partecipare Il bando è rivolto a scienziati di qualunque nazionalità con esperienza nella ricerca che intendono svolgere la loro ricerca in uno stato membro Ue o un Paese associato. Il proponente deve essere un “leader”  in termini di originalità e significato del contributo portato alla ricerca. Per dimostrare di possedere i requisiti necessari lo scienziato dovrà avere al suo attivo almeno 10 pubblicazioni come primo autore nelle principali riviste scientifiche internazionali, 3 monografie di cui almeno una tradotta in lingua straniera. Altri benchmark alternativi che potranno essere valutati sono 5 brevetti conseguiti, 10 presentazioni a conferenze e congressi internazionali rinomate, direzione di 3 missioni di ricerca, almeno 3 conferenze e congressi internazionali, riconoscimento a livello internazionale per aver ottenuto premi/conferimenti scientifici, contributo significativo alla carriera di ricercatori eccellenti, leadership comprovata nell’innovazione industriale. Domande Le domande vanno presentate in modalità elettronica entro il 2 giugno alle 17. I progetti saranno valutati sulla base del solo criterio dell’eccellenza con riferimento a precisi aspetti: natura dirompente, ambizione, fattibilità del progetto di ricerca e approccio scientifico; capacità intellettuale, creatività e l’impegno del principal investigator.


Risorse complessive 630 milioni di euro Contributi Fino a 2,5 milioni per ogni progetto Cofinanziamento 100% dei costi ammissibili Chi può partecipare Scienziati di qualunque nazionalità con esperienza nella ricerca Scadenza Ore 17 del 2 giugno 2015