Sciopero Gdo, adesioni superiori al 50%

29
“Massiccia adesione” allo sciopero nei settori della distribuzione moderna organizzata e della distribuzione cooperativa, dove complessivamente operano oltre 350mila addetti in attesa da quattro anni dei nuovi contratti nazionali di lavoro. Lo affermano i sindacati di categoria Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs, secondo cui “in media nazionale oltre il 50% dei lavoratori, con punte di poco inferiori al 90% nel settore della distribuzione cooperativa comprovate in taluni casi dalla chiusura dei punti vendita, ha aderito alla protesta nazionale organizzata con cortei, presidi e mobilitazioni a livello locale”. A Vignale Riotorto, in provincia di Livorno, a supportare la mobilitazione anche i lavoratori di Unicoop Tirreno, in sciopero contro l’incerto destino dei tre punti vendita in Campania e nel Lazio, il frequente ricorso alla flessibilita’, l’abuso del lavoro atipico, la terziarizzazione della logistica, l’esternalizzazione dei reparti pescheria in diversi negozi, il mancato avvio dei previsti percorsi di formazione/riqualificazione professionale e l’applicazione della cassa integrazione per i lavoratori della sede della cooperativa livornese senza la necessaria condivisione dei criteri di rotazione.