Scivola per 400 metri: romano muore al Terminillo

35

Roma, 21 dic. (AdnKronos) – E’ scivolato dalla vetta del Terminillo nel versante sud per circa 400 metri. La vittima è un uomo di circa 65 anni e originario di Roma. Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (Cnsas) del Lazio è intervenuto nel primo pomeriggio di oggi per recuperare il corpo senza vita dell’alpinista sulla montagna reatina. A lanciare l’allarme al 118 i suoi due compagni di cordata che, successivamente, visibilmente provati dall’accaduto, hanno raggiunto il Rifugio Angelo Sebastiani per indicare nel dettaglio la località dell’incidente.

Sul posto è giunta una squadra di terra della stazione del Soccorso Alpino di Rieti e l’elicottero del 118 della Regione Lazio con a bordo un tecnico di elisoccorso del Cnsas. I tecnici del Soccorso Alpino, insieme agli uomini della Polizia di Stato in servizio sul Monte Terminillo, hanno provveduto alle ricerche dell’uomo nella cosiddetta Valle del Sole e, una volta trovato, non hanno potuto far altro che trasportarne il corpo in un punto sicuro dove il medico del 118 ne ha constatato il decesso. Sul posto, oltre ai tecnici del Cnsas e agli uomini della Polizia di Stato, anche i vigili del Fuoco.