Sclerosi multipla, camminate ‘Nordic Tales’ fanno tappa a Pavia

9

(Adnkronos) – Un’esperienza di Nordic Walking per trascorrere una giornata a contatto con la natura, all’insegna del benessere, a beneficio delle persone con sclerosi multipla, familiari e caregiver. Fa tappa a Pavia l’8° edizione di Nordic Tales, progetto itinerante di camminate all’aria aperta per sensibilizzare sull’importanza dello sport quale valido alleato nella cura di questa patologia neurodegenerativa che solo in Lombardia colpisce oltre 21mila persone. L’iniziativa, promossa da Sanofi con il patrocinio dell’Associazione italiana sclerosi multipla (Aism) e realizzata in collaborazione con la Scuola italiana di Nordic walking, è organizzata a livello locale da Irccs Fondazione Mondino di Pavia. L’appuntamento è per sabato 11 giugno alle 9 presso Cascina Colombara – Parco della Vernavola. 

“Con oltre 21mila casi e circa 600 nuove diagnosi stimate ogni anno – afferma Roberto Bergamaschi, responsabile Centro Sclerosi multipla, Irccs Fondazione Mondino di Pavia – la Lombardia è la prima Regione nel nostro Paese in termini di prevalenza e incidenza nella sclerosi multipla. Un dato importante, questo, che ci spinge a fare sempre di più per le persone che ne sono affette, sul nostro territorio e non solo. Iniziative come queste ci permettono, infatti, di far comprendere efficacemente i reali benefici dell’attività fisica nella cura di questa patologia”.  

“La pratica sportiva, se svolta con continuità e per un lungo periodo, può contribuire a mettere un freno alla malattia. Una recente revisione della letteratura – spiega – ha infatti permesso di evidenziare un numero sempre crescente di ricerche che indicano come la pratica sportiva riduca la neurodegenerazione e possa essere efficace nello stimolare la neuroplasticità, grazie al miglioramento della funzionalità del sistema nervoso che si associa all’esercizio. È opportuno, però, valutare insieme allo specialista la propria condizione, così da individuare l’allenamento più adatto, le modalità e i tempi”. 

Non solo passi all’aria aperta: novità di quest’anno sono gli scatti fotografici all’interno de “L’occhio del fotografo”, corner destinato a stimolare la creatività dei partecipanti attraverso l’apprendimento delle tecniche fotografiche in un contesto paesaggistico. Al benessere fisico, quindi, si aggiunge quello mentale per un benessere psicofisico del paziente a 360°. L’iniziativa, infatti, si inserisce all’interno del più ampio progetto “Sono in movimento. Insieme per allenare corpo e mente”: un invito a non fermarsi, scardinando l’atteggiamento di rassegnazione di fronte alla cronicità della malattia. Dalla semplice camminata al ballo, dallo yoga al pilates fino a quelle attività che attivano e allenano il nostro cervello quali, per esempio, la fotografia, il caviardage, il giardinaggio e la comunicazione digitale. 

“Iniziative come queste – commenta Lucia Bordoni, vicepresidente Aism sezione provinciale di Pavia – sono importanti non solo per sensibilizzare, ma perché fanno sì che la routine di pazienti e familiari assuma contorni diversi, grazie a una maggiore serenità offerta dal contatto con la natura e dalla condivisione del proprio tempo libero con gli altri. Un supporto concreto e un momento per mettere insieme punti di vista differenti – dai pazienti ai caregiver fino ai clinici e agli istruttori sportivi – con l’obiettivo di informare e spiegare con semplicità temi rilevanti, come quelli riguardanti la salute. Siamo orgogliosi di ospitare sul nostro territorio un’iniziativa come Nordic Tales, in cui i pazienti diventano i protagonisti indiscussi, a conferma del nostro storico impegno a supporto delle persone chiamate a convivere con la sclerosi multipla”. 

La partecipazione a Nordic Tales è gratuita e aperta a tutti. Tutte le informazioni sulle tappe e le istruzioni per l’iscrizione sono disponibili sulle pagine Facebook e Instagram di “Sono in Movimento”.