Scontri a Napoli, Provenzano condanna la guerriglia: Non c’entra nulla con il disagio sociale

48
in foto Giuseppe Provenzano

“Niente può giustificare quello che sta avvenendo a Napoli. E se è mancata la coesione fin qui va ritrovata nell’immediato per fermare quello che è un pericolo per le persone che stanno manifestando e soprattutto per gli altri”. Lo ha dichiarato il ministro per il Sud e la Coesione territoriale Giuseppe Provenzano nel corso della trasmissione Titolo V in onda su Rai 3. “Massima condanna e solidarietà alle forze dell’ordine e ai cronisti aggrediti”, ha aggiunto il ministro secondo il quale “gli scontri di Napoli non c’entrano nulla con il disagio sociale”.