Scontro sulla Fondazione Ravello
Caldoro avvia il commissariamento

68

Con una comunicazione formale indirizzata oggi a Renato Brunetta, nella sua qualità di presidente pro tempore della Fondazione Ravello, il Presidente della regione Campania, Stefano Caldoro, Con una comunicazione formale indirizzata oggi a Renato Brunetta, nella sua qualità di presidente pro tempore della Fondazione Ravello, il Presidente della regione Campania, Stefano Caldoro, informa di avere preso atto della nota dello scorso 7 febbraio inviatagli dallo stesso Presidente Brunetta e di avere conseguentemente provveduto ad impartire “le opportune direttive agli uffici della propria Amministrazione”. Pertanto, aggiunge Caldoro, “la relativa istruttoria per l’attivazione dei poteri di vigilanza e controllo della Fondazione, ai sensi del Regolamento n.619/2003, è già in atto”. La nota cui il Presidente Caldoro fa riferimento, ricevuta dal Presidente Brunetta, rappresentava quella che lo stesso Caldoro definisce, nella sua comunicazione odierna, “la ben nota grave situazione di criticità, sia amministrativa che economico finanziaria”, facendo cenno alle “illegittimità che ostano al pacifico rinnovo degli organi, ma anche alla ordinata prosecuzione delle attività gestionali”. L’intervento della Regione è stato richiesto dal Presidente Brunetta ai sensi dell’art.25 del codice civile, sulla base dei fatti e dei comportamenti rappresentati. Il Presidente Caldoro promette, a conclusione della sua comunicazione, di informare quanto prima il Presidente Brunetta degli esiti della procedura attuata.