Scuola, a Città della Scienza torna la Tre Giorni dedicata alla didattica e all’innovazione

31

Torna dal 10 al 12 novembre a Città della Scienza di Napoli la “Tre giorni per la Scuola” il grande appuntamento nazionale, che giunge alla XX edizione, dedicato alla didattica e all’innovazione, punto di riferimento per migliaia di docenti in tutta Italia per confrontarsi, dialogare e scambiarsi buone pratiche sulla scuola, sulle sue necessità e sulle sue trasformazioni.La manifestazione, promossa dalla Regione Campania e da Città della Scienza, sarà dedicata quest’anno al tema “Ricostruire una scuola nuova dopo la pandemia”: tre giorni on line e in presenza di webinar, conferenze, seminari, dibattiti e workshop in cui docenti, dirigenti scolastici, studenti, educatori, formatori ed esperti di tutto il paese si confronteranno sui grandi cambiamenti che la scuola sta affrontando in questo particolare momento storico. Un’occasione concreta per scambiarsi esperienze, metodi, strumenti e strategie progettare una didattica sempre più coerente con le sfide della innovazione, dell’inclusione e del mondo del lavoro.L’evento inaugurale, che si terrà in presenza e in diretta streaming il 10 novembre dalle 9.30 alle 12.30, vedrà i saluti di benvenuto del Presidente di Città della Scienza Riccardo Villari, dell’Assessore alla Scuola della Regione Campania Lucia Fortini, del Sindaco di Napoli Gaetano Manfredi, è prevista la partecipazione del Presidente della Giunta Regionale della Campania Vincenzo De Luca. Seguirà la conferenza scientifica dell’astronauta dell’Agenzia Spaziale Italiana e della European Space Agency Roberto Vittori dedicata al programma educativo dell’Asi e dell’Esa “ESERO Italia”, finalizzato a rendere l’insegnamento e l’apprendimento delle materie STEM (Science, Technology, Engineering, Mathematics) più attraente e accessibile attraverso l’utilizzo del contesto spaziale.A seguire la sessione di lavori “La Scuola è Viva!” in cui saranno presentanti i seguenti progetti della e per la scuola: Scuola Viva, Promossi, Scuola Viva in Quartiere, Its, Scuola Viva Azioni di accompagnamento.
Tra i principali workshop che si susseguiranno nel corso delle giornate di lavoro ci sarà “Potenziare i processi, insegnare efficacemente i contenuti” dedicato alla teoria dell’impregnazione, fondata sull’insegnamento dei contenuti scolastici attraverso il potenziamento delle facoltà cognitive degli allievi, nell’Info day progetto ESERO sarà presentato il progetto che utilizza il contesto spaziale per rendere l’insegnamento più accessibili le materie STEM mentre nell’incontro “Tecnologie e soluzioni per la didattica contemporanea” saranno presentati gli strumenti della piattaforma Soundtrap for Education per la propedeutica musicale nella scuola Primaria e per i laboratori di tecnologie musicali nella scuola secondaria di primo e secondo grado. L’appuntamento “Arte e Sicurezza” promosso dalla Regione Campania con Inail Campania presenterà l’omonimo concorso finalizzato alla diffusione della cultura della sicurezza sui luoghi di lavoro e della prevenzione degli infortuni; ancora nell’incontro “HUAWEI ACADEMY PER LE SCUOLE. Le tecnologie ICT al fianco del mondo dell’istruzione” l’Assessore alla Scuola della Regione Campania Lucia Fortini e Mr. Yi Cao, Managing director, Huawei Enterprise Italia, presenteranno un percorso volto al coinvolgimento diretto del mondo della scuola secondaria di secondo grado della Regione Campania, con offerta integrata di corsi e Masterclass di approfondimento, completamente gratuiti, attraverso nuovi linguaggi di comunicazione non formale e l’ausilio di strumenti e tecnologie digitali all’avanguardia. Il workshop “Tinkering e Robotica”, rivolto a studenti e docenti, presenterà materiali didattici innovativi per attività da svolgere in classe attraverso l’uso combinato di dispositivi elettronici e materiali da riciclo, e ancora si potrà viaggiare alla scoperta della storia dell’antico Egitto in un modo del tutto nuovo attraverso il attraverso il videogioco Minecraft. Altro evento centrale del programma sarà la presentazione del Premio Smart School a cura della Regione Campania e di Città della Scienza, il nuovo contest per studenti e docenti di scuole di ogni ordine e grado strutturato nelle sezioni Innovazione, Inclusione, Impresa, finalizzato a valorizzare e disseminare percorsi progettuali realizzati dalle scuole nel periodo dell’emergenza pandemica, caratterizzati soprattutto dalla presenza di nuovi ambienti di apprendimento e dall’apertura al territorio.
Tre giorni di eventi on line e in presenza per raccontare il meglio della scuola alla scoperta delle sue sfide sempre nuove e delle sue grandi trasformazioni, la manifestazione potrà essere seguita da remoto con dirette streaming e su piattaforma TEAMS, per info e prenotazioni http://www.cittadellascienza.it/3giorniperlascuola/.
“Da sempre Città della Scienza è legata a doppio filo al mondo della scuola, perché un paese colto ed evoluto è un paese in cui al centro ci sono i ragazzi e gli insegnanti. Da vent’anni organizziamo questa manifestazione che è proprio un omaggio al lavoro quotidiano, preziosissimo e spesso invisibile di migliaia di docenti e dei loro ragazzi nelle aule di tutta Italia. Ma è anche un’occasione concreta per favorire tra tutte le scuole, dal Nord al Sud, uno scambio reale di esperienze, buona pratiche, attività, favorendo la cooperazione e la crescita collettiva”, ha dichiarato il Prof. Riccardo Villari, Presidente di Città della Scienza.
“Sono felice di annunciare e partecipare ad una Manifestazione che, diventata ormai appuntamento annuale, vede come protagonisti docenti, dirigenti scolastici e studenti provenienti dalle scuole di ogni ordine e grado. Un evento unico che ha l’obiettivo di valorizzare il lavoro svolto in questa fase di emergenza e di ridurre le distanze tra il mondo della scuola e quello del lavoro. Tanti i temi che tratteremo: l’educazione dopo il Covid, la scuola verso il mondo del lavoro, la didattica oltre le differenze, la scuola incontra la programmazione europea”, afferma l’Assessore alla Scuola, alle Politiche Sociali e alle Politiche Giovanili della Regione Campania.