Scuola, a Napoli I No Dad sfilano in bici per protesta

36

Un centinaio di genitori “No Dad”, ha sfilato in bicicletta a Napoli da piazza del Gesu’ a Piazza Garibaldi, dove si e’ svolto un presidio con animazione e giochi per i bambini. E’ la nuova forma di protesta contro la chiusura generalizzata della scuola in presenza in Campania. Diversi genitori si sono portati sulla bici i figli, altri hanno collocato sul portapacchi cartelli: “Cercasi scuola aperta” , e “37 giorni di apertura”, che si riferisce alla didattica in presenza che si e’ svolta in Campania. In piazza Garibaldi, nella piccola arena realizzata su uno dei lati , un gruppo di mamme ha organizzato l’ animazione per i bambini con l’ aiuto di alcuni amplificatori che diffondevano musica. Tra i manifestanti anche le showgirl Veronica Maya e Maria Mazza. “Chiediamo al presidente della Regione Campania, De Luca, la riapertura delle scuole, ma non solo – dice Raffaele Romano, 50 anni, videomaker, uno degli organizzatori della cicloprotesta – occorre un cambio di paradigma, cioe’ gli interventi in materia di Sanita’, Scuola e Trasporti che erano stati promessi, ma non ci sono stati”. L’ annuncio del premier Draghi di riapertura fino alla prima media della scuola, anche nelle zone rosse, e’ un passo avanti ? “Riduce il danno, certo,. Non si puo’ togliere ad un bambino di cinque anni la socializzazione con i coetanei. Ma la Campania ha fatto peggio delle altre regioni. Qui ci troviamo di fronte a provvedimenti ottusi, come la chiusura dei parchi, dove il distanziamento e’ possibile, quando anche l’ Oms raccomanda la presenza in spazi verdi aperti”.