“Scuola al centro”, più di 4mila istituti finanziati

20


“Nel 2016 è stata promossa una sperimentazione con 10 milioni di euro, il progetto ‘Scuola al centro’ per interventi di prevenzione della dispersione scolastica nelle zone periferiche delle città metropolitane di Palermo, Napoli, Milano e Roma”. Lo dichiara la ministra dell’Istruzione, Valeria Fedeli, in un’audizione in commissione Periferie alla Camera. “Il bando di quest’anno – continua – vale invece per tutta l’Italia (primo avviso Pon diretto a tutto il territorio nazionale) e prevede un finanziamento di 240 milioni di euro, per iniziative di contrasto alla dispersione scolastica e di inclusione sociale, finanziate dal Fondo sociale europeo nell’ambito del Pon 2014/2020”.
Le graduatorie sono state pubblicate ieri: l’adesione all’avviso pubblico è stata del 37% nelle Regioni più sviluppate, del 41,16% in quelle in transizione, dell’81,42% in quelle meno sviluppate. 4633 sono le scuole finanziate, di cui 1785 nelle aree metropolitane e 221 nelle aree colpite dal sisma; le ore di didattica aggiuntiva sono 1 milione 61mila 520. 650mila sono gli studenti e le studentesse coinvolti, 28mila le famiglie. “Questo consentirà alle scuole – spiega Fedeli – di prolungare l’orario di apertura, offrendo ai ragazzi coinvolti un arricchimento del percorso formativo, e garantendo alle famiglie e al territorio un presidio di contrasto alla dispersione scolastica e di recupero delle sacche di disagio sociale”.