Scuola: Artusa (Sistema trasporti), ‘ingressi scaglionati consentono più corse a Tpl’

7

Roma, 5 nov. (Adnkronos) – Non sono assorbibili da un normale trasporto pubblico il 17% degli studenti tanto da avviare gli ingressi scaglionati? “La priorità è ricaduta sugli interessi di chi gestisce il Trasporto pubblico locale (Tpl). Gli ingressi scaglionati consentono di fare più corse con gli stessi mezzi. Corse che paga lo stato indipendentemente da quanti le usino e se questi siano studenti o lavoratori. Una banale questione di politica e di potere che con la salute dei ragazzi o il loro diritto allo studio ha davvero poco a che vedere”. A rispondere all’Adnkronos su quanto emerso dalla bocciatura della richiesta di deroga sulla doppia fascia avanzata all’Usr Lazio dalla preside del liceo Avogadro è Francesco Artusa, presidente di Sistema Trasporti Confederazione di Imprese Ncc auto e Bus, che afferma: “Gli studenti e il loro ritorno alle lezioni in presenza non sono mai stati una priorità per questo paese”.