Scuola: Costarelli (presidi Lazio), ‘freddo in classe? E’ colpa degli enti locali’

8

Roma, 1 dic. (Adnkronos) – Il tema irrisolto dell’aerazione delle classi si riaccende con l’arrivo del freddo. Nulla è cambiato rispetto all’anno scorso: si abbassano le temperature ma le finestre devono restare aperte e i ragazzi seguire le lezioni imbacuccati, in tenuta multistrato, con il rischio di ammalarsi. La maggioranza delle scuole non ha infatti ancora purificatori dell’aria.