Scuola, dalla Regione Campania 10 mln agli istituti paritari per l’infanzia. Per la prima volta fondi alle private

202

Accompagnare la ripartenza del sistema scolastico per i bambini da 0 a 6 anni dopo l’emergenza Covid. È una delle finalità della delibera, approvata dalla Giunta regionale della Campania, per la programmazione delle risorse per l’attuazione del Sistema Integrato per l’educazione e l’istruzione che, per la prima volta, ha destinato 10 milioni di euro anche alle scuole paritarie private. La Regione ha ripartito la quota di 33 milioni di fondi Miur spettanti alla Campania per il 2020, tra scuole statali e paritarie. Alle prime, in base alla percentuale sul totale regionale di bambini tra 0-6 anni residenti in ciascun Ambito vanno 23 milioni per l’attivazione dei servizi previsti dalle linee strategiche. Dieci milioni di euro vengono invece ripartiti dagli Ambiti territoriali e sociali in base alla popolazione scolastica delle scuole e sezioni primavera paritarie e private. La Giunta ha deliberato anche interventi di inclusione sociale delle persone con disabilità sensoriali per 829.223 euro che saranno destinati all’acquisto di testi scolastici in formato Braille e/o a caratteri ingranditi, in versione cartacea o elettronica (420.000 euro) per gli alunni con disabilità visiva, ad azioni per il superamento delle barriere immateriali di tipo comunicativo (200.000) per le persone con disabilità uditiva. Agli interventi di aiuto post scolastico per le persone con disabilità visiva ed uditiva sono destinati infine 209.223 euro.