“Scuola e Volontariato”, all’Istituto Marie Curie di Napoli lezioni di solidarietà

256

Dopo due anni di restrizioni dovute al perdurare della pandemia, l’esperienza del Progetto Scuola e Volontariato realizzato dall’Istituto Tecnico Tecnologico “Marie Curie” di Napoli in partnership con il CSV, Centro di Servizio per il Volontariato è tornato in presenza dando l’opportunità agli alunni delle classi 2 L e 2 M di formarsi al volontariato grazie ad un percorso di 30 ore curato da esperti del settore che il CSV mette a disposizione delle scuole partner.

In questi giorni gli alunni coinvolti hanno concluso il percorso svolgendo un’attività pratica presso l’Associazione Camminare Insieme nei pressi del Rione Luzzatti.

“Un’esperienza emozionante” per gli entusiasti alunni che per l’occasione hanno distribuito i pasti ai senza fissa dimora, ospiti abituali della mensa dell’associazione. “Si respira un’aria diversa qui”, afferma un giovane studente visibilmente commosso.

“Questo percorso – afferma la Dirigente Scolastica del Curie Gabriella Russo – e’ certamente di notevole spessore ed ha un’importantissima valenza educativa”.

“Il nostro obiettivo, fortemente ispirato ai valori dell’inclusione – spiega la professoressa Ersilia d’Angelo, Referente scolastica del CSV – è quello di insegnare a superare la paura dell’altro che spesso alberga in ciascuno di noi”.

Per un’intera mattina l’allegria di questi giovani volontari, guidati dalla Tutor del CSV Maria Melluso, ha illuminato la mensa, travolto gli ospiti con la bellezza dei loro sorrisi, reso significativa e indimenticabile per tutti i presenti in Associazione l’esperienza della gratuità del dono.

in foto Gabriella Russo