Scuola in Campania, ecco l’ordinanza: gli alunni delle prime e seconde in classe dall’11, gli altri dal 18 e dal 25

73

Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha firmato un’ordinanza, la numero 1 del 2021, con cui si disciplinano le modalità della didattica nelle scuole del territorio campano. L’ordinanza, di cui dà notizia l’Anci, sarà pubblicata a breve sul Burc. Il provvedimento prevede che dal 7 all’8 gennaio restano sospese le attività in presenza nelle scuole di ogni ordine e grado. Fino al 17 gennaio resta sospesa la didattica in presenza nelle classi dalla terza elementare in poi. Fino al 24 gennaio stop alla didattica in presenza in tutte le scuole secondarie. È consentito ai sindaci di adottare provvedimenti più restrittivi e ai dirigenti scolastici è demandata la verifica delle condizioni per l’esercizio in sicurezza della didattica in presenza. In sostanza, come annunciato ieri al termine di una riunione dell’unità di crisi regionale, dall’11 gennaio si torna in presenza fino alla seconda elementare, dal 18 in tutte le classi delle primarie e dal 25 nelle secondarie. Nell’ordinanza si specifica che sono possibili “ulteriori provvedimenti in conseguenza dell’evoluzione del contesto epidemiologico” a cui sono subordinate le successive decisioni sulle riaperture. Il provvedimento sottolinea che sono sempre consentite le attività in presenza per gli alunni “con bisogni educativi speciali e/o con disabilità previa valutazione, da parte dell’istituto scolastico, delle specifiche condizioni di contesto”. Si assicura anche la fruizione della Dad agli alunni fragili o con conviventi fragili.