Scuola, Turi (Uil): “vaccini o dad? Comitati hanno ragione, è discriminazione inaccettabile”

39

Roma, 3 lug. (Adnkronos) – I Comitati aderenti alla Rete Nazionale Scuola in Presenza alla Regione Emilia Romagna, che oggi hanno diffidato il governatore dell’Emilia Romagna che accusano l’assessore alla Sanità della Regione, Raffaele Donini di aprire la strada a provvedimenti discriminatori di quarantene e di Dad per gli studenti non vaccinati, “hanno ragione, la scuola va fatta in sicurezza ed in presenza e puntare sulla vaccinazione è un errore ed una discriminazione inaccettabile. Ormai stiamo arrivando alle conclusioni…”. Lo commenta all’Adnkronos il segretario di Uil scuola, Pino Turi che precisa: “il vaccino è un elemento aggiuntivo, non sostitutivo. La prevenzione si fa attraverso interventi strutturali, che ancora non sono stati fatti. Di questo passo a settembre i problemi saranno analoghi a prima”.