Seeds, formazione estera in turismo e food: opportunità per 100 giovani

46

Una opportunità offerta a 100 ragazzi, neodiplomati, finalizzata allo svolgimento di un tirocinio professionalizzante, in diversi Paesi dell’Unione, tra i quali Regno Unito, Spagna, Irlanda, Belgio e Malta. E’ Seeds (Strengthening knowlEdge and competences to develop new skills), inserito nel programma Erasmus + dell’Unione Europea, per l’Istruzione la Formazione, la gioventù e lo Sport 2014-2020, dedicato alla mobilità individuale ai fini dell’apprendimento. Il progetto è stato presentato oggi da Unci Agroalimentare, che rappresenta le realtà cooperative. Le candidature possono essere inviate entro il 23 novembre, con una mail all’indirizzo info@erasmus-seeds.eu.
La possibilità di candidarsi è riservata a coloro che abbiano conseguito da non piu’ di 12 mesi un titolo di studio in uno degli istituti tecnico-professionali italiani con indirizzo agraria, amministrazione, finanza e marketing, turismo, servizi per l’enogastronomia. “E’ un’opportunita’ per i giovani che si diplomano, quest’anno e l’anno prossimo – dice Gennaro Scognamiglio, presidente di Unci agroalimentare – di fare diverse esperienze in Europa per accrescere le loro conoscenze e aumentare le proprie opportunita’ lavorative nell’agroalimentare e non solo”. “I ragazzi – conclude Sinvano Del Duca di Euroglocal – potranno tornare qui, nel Mezzogiorno d’Italia che guarda all’enogastronomico e al turismo come asset strategici dell’economia”.