Semestrale, l’utile cresce del 42 per cento

36

Positivo il bilancio di metà anno del confidi guidato da Rosario Caputo. Balzo in avanti del 50%per le commissioni incassate, saldo attivo anche per affidamenti e garanzie. Il presidente: Risultati conseguiti grazie alla collaborazione col sistema bancario Positivo il bilancio di metà anno del confidi guidato da Rosario Caputo. Balzo in avanti del 50%per le commissioni incassate, saldo attivo anche per affidamenti e garanzie. Il presidente: Risultati conseguiti grazie alla collaborazione col sistema bancario Chiude in attivo il primo semestre di Gafi Sud. Il confidi campano, presieduto dall’imprenditore Rosario Caputo, realizza un utile di 157 mila euro, 42 per cento in più rispetto allo stesso periodo del 2013, e aumenta addirittura del 50 per cento il volume delle commissioni incassate. Il risultato principale, però, arriva dalla gestione delle sofferenze sulle operazioni controgarantite. In questo ambito, infatti, Gafi chiude l’esercizio al 30 giugno 2014 con un tasso dell’1,35 per cento, un terzo in meno di quello nazionale che si attesta al 4,51 per cento. Numeri che fanno guadagnare al confidi di Caputo la lode di Mediocredito Centrale per la capacità di tenere sotto controllo uno degli indici maggiormente temuti dalle banche che prestano soldi. Un portafoglio da cento milioni In sei mesi Gafi Sud incrementa del 21 per cento il volume delle garanzie prestate. Alla chiusura della semestrale, infatti, il giro d’affari in questo ambito raggiunge quota 100 milioni di euro. Numeri positivi anche dal punto di vista dell’operatività del confidi, sia in termini di volumi che di affidamenti garantiti, perché il saldo è positivo al 43 per cento. I dati di bilancio evidenziano un andamento in crescita del sodalizio nonostante la crisi continui a flagellare l’economia locale. “Il conseguimento di questi brillanti risultati nel primo semestre 2014 – dichiara Caputo – riveste a mio avviso una importanza particolare perché raggiunti in un momento molto delicato per l’intera economia nazionale, aggravato peraltro da una difficoltà crescente di accesso al credito per le imprese”. Gran parte degli elementi positivi scaturiscono da un rapporto di collaborazione che Gafi ha instaurato, in questi anni, con il sistema bancario di riferimento. “Ciò testimonia l’efficienza del nostro confidi – precisa Caputo – che diventa sempre più centrale e qualificato nel rapporto tra il sistema bancario e le imprese, che in questa sede desidero ringraziare per la fiducia che ci dimostrano quotidianamente. Inoltre, grazie alla riconosciuta professionalità della nostra struttura e del managament che la governa, possiamo definirci orgogliosi della nostra capacità di saper stare al fianco delle imprese, le quali, è bene ricordarlo, rappresentano una straordinaria risorsa dell’intero tessuto produttivo del Mezzogiorno”. Più facile ottenere credito Garanzia Fidi Sud è una società cooperativa per azioni che ha lo scopo di facilitare l’accesso al credito bancario dei propri associati attraverso la concessione di garanzie collettive (fino all’80 per cento) a condizioni particolarmente vantaggiose e trasparenti. Basato sui principi della mutualità e senza fine di lucro, il confidi rivolge la propria attenzione a piccole e medie imprese socie attraverso specifiche convenzioni bancarie in grado di rispondere ai diversi bisogni finanziari aziendali, dal credito di esercizio al sostegno degli investimenti, dalla ricapitalizzazione alla ristrutturazione del debito, dall’innovazione tecnologica allo sviluppo dell’export. Una rete per crescere Gafi Sud non si ferma agli ottimi risultati di bilancio degli ultimi anni ma punta a crescere ancora. Per questo promuove la rete regionale dei confidi alla quale aderiscono Confidi Regione Campania, Confidi Pmi Campania, Co.Na.Ga., Confcredito, Creditart Confidi, Centrale di Garanzia Fidi, Artigiancredito, Api Campania Fidi, Confidi del Mezzogiorno, Italconfidi e Impresa Confidi. Un polo che gestisce 750 milioni di euro di finanziamenti garantiti e 400 milioni di euro di garanzie rilasciate a circa 200 mila imprese della Campania. Oltre che in regione da qualche tempo Gafi Sud è operativa anche in Puglia, dove è in atto un piano di espansione della società.