“Seminiamo Valore”, tre premi da 40mila euro per le migliori idee di agricoltura sociale

98
(foto dal sito ufficiale di Confagricoltura)

Agro-social: Seminiamo Valore, il programma di Confagricoltura e JTI Italia (Japan Tobacco International) che mette al centro l’agricoltura e le aziende agricole, giunge alla seconda edizione dopo il successo dello scorso anno. Il progetto, nato per favorire lo sviluppo di attivita’ imprenditoriali di crescita sostenibile dei territori, incentiva iniziative di inserimento sociale e lavorativo dei soggetti e delle aree piu’ deboli. Il nuovo bando per il 2021 e’ stato presentato ufficialmente ieri durante un evento in diretta streaming da Palazzo Valle – sede di Confagricoltura – alla presenza delle Istituzioni.
Questa seconda edizione del bando ha carattere nazionale, ed e’ aperto a candidature per la realizzazione di progetti di agricoltura sociale provenienti da ogni parte di Italia. La call si rivolge a tre specifiche categorie, particolarmente colpite dagli effetti della pandemia e al centro della strategia italiana del PNRR: imprenditoria femminile, rilancio delle aree interne e sviluppo per il Sud. “Crediamo e investiamo da tempo nell’agricoltura sociale – ha detto il presidente di Confagricoltura, Massimiliano Giansanti – come modello di attivita’ aperta non solo agli imprenditori agricoli professionali, ma anche a chi, attraverso l’agricoltura, e’ impegnato ad avviare modelli di sviluppo sostenibili e anche innovativi. Questa formula vincente coniuga il settore primario e il sociale, ed e’ stata capace di realizzare un nuovo, concreto strumento di welfare sostenibile ed efficace. Le esperienze di questi anni ci confermano che la strada intrapresa da Confagricoltura e’ un esempio virtuoso che genera anche reddito per le imprese”. L’obiettivo prioritario del bando, in linea con il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza del Governo, e’ di contribuire alla riduzione del divario economico e sociale del nostro Paese, creare occupazione, sostenere la transizione verde e migliorare la capacita’ di ripresa dell’Italia puntando sulla produttivita’ e la specificita’ dei territori, vera ricchezza da cui ripartire oggi.
Una giuria di esperti selezionerà – in ciascuna delle categorie individuate – le tre migliori idee progettuali di agricoltura sociale presentate, premiandole con un finanziamento pari a 40.000 euro destinato a ognuno dei vincitori. Il bando e’ rivolto non solo alle aziende agricole, ma anche ad imprese sociali, fondazioni, start-up innovative e soggetti interessati all’agricoltura sociale, per offrire su ampia scala l’opportunita’ concreta di creare nuovi modelli di sviluppo per le comunita’ locali. E’ possibile accedere alla prima fase del bando candidando la propria proposta progettuale entro il 15 luglio 2021.