Serata di emozioni al Meazza, gli azzurri soffrono, il Milan non sfonda. Simeone gol e il Napoli vola

45
(da sky tv)

7^ Giornata di Serie A
Stadio: Giuseppe Meazza
Marcatori (Assist): 55’ Politano, 69’ Giroud (Theo), 78’ Simeone (Rui)

Simeone sigilla il risultato regalando un’immensa gioia alla città e portando tre punti preziosi al Napoli, in una serata che tutti ricorderemo a lungo. Gli uomini di Spalletti salutano il Meazza dopo un incontro sofferto, e questa volta anche fortunato in diverse occasioni. I padroni di casa hanno infatti lottato dal primo all’ultimo minuto con qualità e fisicità, mettendo sotto gli azzurri per larghi tratti del match, fallendo tuttavia troppe occasioni per passare in vantaggio.
La prima grande chance del match arriva infatti dai piedi di Giroud: il numero 9 del Milan, su imbucata geniale di Krunic, non riesce a battere Meret autore di un riflesso miracoloso a distanza estremamente ravvicinata; la traversa premia lo sforzo del portiere, mantenendo il risultato sul pari. Al 28’ Meret viene nuovamente impegnato da Krunic, in questa occasione la squadra di Pioli cerca il vantaggio da palla inattiva, ma l’ottimo posizionamento del numero 1 azzurro gli consente un salvataggio più agile. Il Napoli non brilla nella prima frazione di gioco, mostrando qualche segnale solo nel finale, approcciando tuttavia alla grande l’inizio della ripresa: Kvaratskhelia viene fermato irregolarmente da Dest, e Mariani con il consulto del VAR assegna al 55’ un calcio di rigore per il Napoli, trasformato questa volta da Politano.

I rossoneri reagiscono trovando il goal del pari al 69’ con Giroud, ma la gioia del Meazza dura appena nove minuti, quando Simeone (entrato appena 10’ prima) trafigge con un gran colpo di testa Maignan, sfruttando l’eccellente cross di Mario Rui, in grande spolvero per la serata. Il Milan non si arrende, mostrando nel finale ulteriori sprazzi di ottimo calcio, ma la fortuna non è dalla loro: all’87 Hernandez pesca Kalulu nell’area di rigore partenopea, il difensore tenta di superare Meret in uscita con un colpo troppo alto che colpisce la traversa. La spinta dei diavoli non si arresta fino al 96’, il Napoli riuscirà tuttavia a contenere le scorribande dei campioni d’Italia ed aggiudicarsi tre punti incredibili, approcciando questa prima sosta da primi in classifica (in compagnia dell’Atalanta, gran rivelazione della stagione).