Serbia, il Salone del cibo e del vino apre la Settimana della cucina italiana nel mondo

39

In occasione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo a Belgrado si è svolta la conferenza stampa di presentazione del Salone del Cibo e del Vino, organizzato dall’ICE Agenzia di Belgrado. L’evento, in programma il prossimo 27 ottobre, porterà in Serbia 30 aziende del settore enogastronomico che presenteranno i propri prodotti d’eccellenza.
Il Salone aprirà la ricca programmazione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo, prevista dal 14 al 20 novembre e organizzata in Serbia dal Sistema Italia sotto il coordinamento dell’Ambasciata a Belgrado.
L’ambasciatore d’Italia in Serbia, Luca Gori, ha sottolineato come “l’Italia sia un gigante mondiale dell’agroalimentare, un settore che entro il 2022 è previsto superare i 60 miliardi di export, un successo basato su quattro pilastri: qualità, tracciabilità, sostenibilità e innovazione”.
Ricordando che l’Italia è il primo fornitore della Serbia per l’olio d’oliva, le paste alimentari e il riso e primo partner UE per le forniture di vino, l’ambasciatore ha evidenziato l’ottima collaborazione con le autorità serbe, auspicando un’interazione ancora più stretta per semplificare le procedure burocratiche e doganali all’importazione di beni alimentari.
All’incontro con la stampa sono intervenuti inoltre il direttore dell’ICE Agenzia di Belgrado, Antonio Ventresca, il consigliere del ministro dell’Agricoltura serbo, Goran Djakovic, il presidente dell’Associazione degli Importatori di Vino, Marko Ninkovic, Dejan Zivkovski, presidente dell’Associazione dei Sommellier della Serbia.