Settembre al Borgo, al via da domani a Casertavecchia la 49^ edizione del festival

39

Si terrà da domani a domenica 12 settembre a Casertavecchia la 49esima edizione del festival Settembre al Borgo, diretto da Enzo Avitabile. Musica, arte, teatro, letteratura e promozione del territorio animeranno per quattro giorni l’accogliente borgo medievale che sorge sui monti Tifatini con spettacoli, concerti, presentazioni di libri, mostre e momenti di confronto. Organizzata dal Comune di Caserta e finanziata dalla Regione Campania questa edizione di Settembre al Borgo – che ha come sottotitolo “E ti vengo a cercare” – accoglierà le esibizioni di grandi nomi della musica italiana, protagonisti dei concerti delle 21,30 al Teatro della Torre. Tra gli ospiti più attesi Colapesce e Dimartino (9 settembre), Gianluca Petrella con il progetto Cosmic Renaissance (10 settembre), Arisa (11 settembre) e Simona Molinari (12 settembre). “E ti vengo a cercare, oltre ad essere un omaggio al grande Franco Battiato è – sottolinea il direttore artistico Enzo Avitabile – un’aspirazione più che una speranza che questo festival raccolga persone, provenienti da luoghi diversi, alimentate dalla voglia di vedere, sapere, scoprire e vivere. Energia positiva e naturale aggregazione sono il segreto di questo incontro spontaneo di più realtà che si sviluppano insieme in un dialogo della pace e della tolleranza. Settembre al Borgo, anche quest’anno vuole essere condivisione, consapevolezza che solo insieme si può costruire qualcosa che resti”. Per il sindaco Carlo Marino “anche quest’anno l’enorme sforzo organizzativo degli ultimi mesi ci consentirà di vivere una nuova ed emozionate edizione del Settembre al Borgo, una rassegna che rilancia la Caserta medievale ed il comparto turistico-ricettivo dell’intera città. Qualche anno fa abbiamo recuperato e ripreso una rassegna che fa parte ormai della nostra tradizione e che rischiava di chiudere per sempre. Ora il Settembre al Borgo è tornato ad essere un festival di primo piano nel panorama degli eventi regionali e nazionali”.
Oltre alla musica ampio spazio sarà dedicato alla letteratura e alla scrittura con la sezione, interamente finanziata dal Comune, “Un Borgo di Libri” a cura di Luigi Ferraiuolo, che ha anticipato il festival ad agosto e proseguirà fino al 12 settembre. Scrittori, autori, giornalisti e personaggi del mondo della cultura animeranno la rassegna con i loro interventi. Tra questi: Diego De Silva, Gianluca Lioni, Federico Cafiero De Raho, don Tonino Palmese, Pierluigi Vito, Marco Bentivogli. Spazio anche alla wine talk experience “Calici al Borgo”, dedicata ai grandi vini campani e casertani. Ogni giorno si terranno due sessioni a numero chiuso alle 19 e alle 20 con degustazioni e approfondimenti che vedranno protagonisti produttori, sommelier ed esperti del settore presso i giardini del Duomo di Casertavecchia.
In cartellone anche diversi eventi collaterali che valorizzano gli artisti e i talenti del territorio. Come gli spettacoli nelle frazioni di Casola, Sommana e Pozzovetere che ospitano gli appuntamenti della rassegna La mezzasera, in programma alle 19. Si inizia giovedì 9 settembre con la musica etnico-popolare dei Taranterrae alla Villetta Giardino di Sommana. Il 10 settembre spazio a fiabe, racconti e storie popolari casertane con Augusto Ferraiuolo, in scena a Palazzo Masella a Casola. Sabato 11 tocca alla musica del cantautore Gino Licata con il progetto dedicato alla canzone partenopea Cartoline, con Mimì Ciaramella (batteria), Pietro Paolo Veltre (basso), Pietro Vetrone (piano e sax soprano), Alfonso Brandi (chitarra), a Palazzo Buzzo a Pozzovetere. Il 12 settembre la chiesa di San Marco Evangelista a Casola ospita, invece, la pièce Il baciamano di Manlio Santanelli, con Susy Del Giudice e Giulio Cancelli, per la regia di Giovanni Esposito. Sempre domenica 12 settembre alle 19:30, nel piazzale antistante la Torre di Casertavecchia, la Compagnia La Mansarda Teatro dell’Orco presenta Il carro dei comici adattamento in versi de La Lucilla Costante di Silvio Fiorillo, a cura di Roberta Sandias, con la messa in scena di Maurizio Azzurro. Non mancheranno le mostre e le esposizioni. “I miei occhi raccontano”, è il titolo della personale del fotografo casertano Ciro Santangelo allestita negli spazi della Chiesa dell’Annunziata. In cartellone anche “Dialoguefive” a cura di Maurizio Esposito all’antica dimora Santa Maria del Pozzo di Pozzovetere, la mostra fotografica “Africa del Nord” di Patrizia Posillipo presso il Duomo di Casertavecchia e “Volti e storie di Caserta Antica” allestita al Boutique Hotel Palazzo dei Vescovi e realizzata grazie al contest 2020 promosso dal festival. Tutte le iniziative e gli eventi in programma alla 49esima edizione di Settembre al Borgo sono ad accesso gratuito fino ad esaurimento posti disponibili e si terranno in piena sicurezza, nel rispetto della normativa anti Covid vigente. Per accedere ai concerti in programma al Teatro della Torre è necessaria la prenotazione del posto su Eventbrite. L’accesso ai concerti è consentito agli spettatori in possesso del green pass o con il tampone negativo eseguito non oltre le 48 ore precedenti l’evento.