Settimana Italia-Cina 2018, online la call per partecipare

82

di Paola Ciaramella

È online la call per partecipare alla Settimana Italia-Cina della Scienza, della Tecnologia e dell’Innovazione 2018, la principale piattaforma nazionale di cooperazione in ambito scientifico e tecnologico con il Paese dell’Estremo Oriente, finalizzata alla creazione di partenariati scientifici, tecnologici e produttivi nei contesti innovativi ricerca-impresa, in programma dal 22 al 25 ottobre a Napoli, Roma e Cagliari. La call è rivolta alle imprese e a tutti i soggetti pubblici e privati – centri di ricerca, università, cluster tecnologici nazionali, imprese e start-up, distretti innovativi, parchi scientifici e tecnologici, associazioni di categoria – con una sede nel nostro Paese, che siano attivi nell’innovazione di prodotto e processo o nella ricerca scientifica e tecnologica e che abbiano interesse a confrontarsi con potenziali clienti o partner della Repubblica Popolare Cinese. L’obiettivo è promuovere le adesioni per la partecipazione italiana agli eventi e alle altre attività previste dalla manifestazione, insieme ad incontri one-to-one che permetteranno agli iscritti di proporsi sul mercato cinese o verificare le opportunità di scambio segnalate da imprese, centri di ricerca ed enti cinesi. La call è scaricabile all’indirizzo www.cittadellascienza.it/cina, dove è disponibile anche il link per la registrazione; la scadenza è fissata al 20 settembre per coloro che sono interessati agli incontri one-to-one, ma il suggerimento è di registrarsi entro il 20 luglio, dal momento che un primo blocco di richieste di partecipazione sarà inviato agli organizzatori cinesi entro quella data. Le iscrizioni all’evento, invece, sono aperte fino al 10 ottobre.
La Settimana – che nel 2018 cade nel 40° anniversario della firma del primo accordo intergovernativo tra le due nazioni – si svolge ogni anno alternativamente in Italia e Cina. Quest’anno tocca alla Penisola: si parte lunedì 22 e martedì 23 ottobre a Città della Scienza, che nei due giorni ospiterà rispettivamente il Sino-Italian Exchange Event (Siee), programma pluriennale di cooperazione scientifica e tecnologica con il Beijing Association for Science and Technology (Bast) e la Municipalità di Pechino, e il Forum dell’Innovazione Italia-Cina (Ciif), programma istituzionale che promuove gli scambi culturali ed economici tra i due Paesi orientandoli nei settori più innovativi dell’economia della conoscenza. Mercoledì 24 e giovedì 25 spazio a due Focus Territoriali che si terranno a Roma e a Cagliari. Il format della manifestazione prevede seminari, workshop e tavole rotonde sulle tematiche di rilevanza per i rispettivi Paesi, incontri one-to-one tra università, enti e aziende italiane e cinesi e visite a centri di eccellenza italiani; l’inaugurazione è prevista a Napoli il 23 ottobre, alla presenza del ministro dell’Istruzione Marco Bussetti e del ministro cinese della Scienza e Tecnologia Wang ZhiGang. In occasione dell’evento principale nel capoluogo campano sono previste, ancora, l’iniziativa per Startup Innovative e Giovani Talenti, che avranno l’opportunità di incontrare investitori ed incubatori italiani e cinesi con la terza edizione dell’Italy-China Best Startup Showcase, e la Vetrina della Cooperazione, con una sessione poster e l’esposizione di prototipi frutto della cooperazione tra istituzioni ed imprese italiane e cinesi. In Italia la manifestazione è promossa dal Ministero dell’Istruzione in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri ed è coordinata da Città della Scienza, sulla base dell’Accordo Quadro sottoscritto nel 2013 tra quest’ultima e il Miur, il Mae, il Ministero dello Sviluppo Economico, l’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane e l’Agenzia per l’Italia Digitale. La Settimana Italia-Cina vede anche la forte collaborazione del Cnr, di Confindustria, dei Cluster Tecnologici Nazionali, delle principali Università e Centri di Ricerca Italiani. L’edizione 2018, inoltre, è promossa dalla Regione Campania per il Sino-Italian Exchange Event e per i Focus Territoriali tematici dalla Regione Lazio e dalla Regione Sardegna.