Settore nautico al Sud: Invitalia lancia Signa Maris

52

Roberto RoccaSigna Maris vuole essere un nuovo modo di presentare l’Italia, le sue bellezze, le sue eccellenze, partendo dal mare e dai suoi porti. Il sud ha un potenziale straordinario, anche di eccellenze poco conosciute. La nostra intenzione e’ quella di indicare anche nuovi percorsi“. Queste le parole del dirgente generale del ministero dei Beni Culturali Roberto Rocca per presentare il progetto nato circa un anno fa con l’obiettivo di favorire lo sviluppo di un’offerta integrata turismo-cultura-mare in grado di generare nuovi flussi turisitici nei territori del Sud Italia. Attuato dall’Organismo intermedio del POIn (Programma Operativo Interregionale) “Attrattori culturali, naturali e turismo” in collaborazione con Invitalia-Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa, “Signa Maris” offre un’innovativa modalita’ di fruizione dell’offerta turistica italiana attraverso una rete di 38 porti turistici in Puglia, Sicilia, Campania, Calabria, naturali porte d’accesso ai territori. Lo scopo e’ quello di intercettare nuovi flussi turistici utilizzando la nautica da diporto come segmento turistico per valorizzare il patrimonio culturale, naturalistico ed enogastronomico dei territori. Il sito internet signamris.it, la pagina Facebook, il profilo Twitter e l’app per smartphone (iOS e Android) consentiranno ai turisti che approderanno nei porti della rete di ricevere tutte le informazioni necessarie sui tanti servizi a loro disposizione, itinerari e percorsi suggestivi compresi. “‘Signa Maris’ – sottolinea Rocca – vuole essere uno strumento capace di intercettare la significativa domanda di turismo nautico che gravita nel bacino Mediterraneo attraverso un sistema turistico integrato mare-terra unico, che distingue e qualifica l’offerta italiana di turismo nautico rispetto a quella dei paesi nostri diretti concorrenti. Un altro nostro obiettivo e’ quello di dare stimolo agli operatori privati per sviluppare percorsi che mettano insieme tutte le eccellenze che il sud del nostro paese propone“.