Severino, cercasi vice per De Luca In pole Bonavitacola e Pasquino

51

Benche’ le urne abbiano incoronato Vincenzo De Luca, la partita della Regione Campania e’ ancora aperta. In attesa del calcio d’inizio, segnato dall’insediamento del consiglio regionale, il vincitore proprio stamattina ha dato il via alla campagna acquisti. L’allenatore un po’ sceriffo e’ in cerca di figure rappresentative della societa’ civile e di professionisti esperti. Sono aperti i provini. Allo stato i nomi sono ovviamente top secret. Tempo circa 20 giorni per assortire la squadra con la prima grande incognita, e cioe’ chi sara’ il vice di De Luca. Questione essenziale, piu’ che altrove. Sulla testa del governatore Dem pende la spada della sospensione legata alla legge Severino. In trenta giorni deve fissare la prima seduta del consiglio regionale e nominare la giunta. A quanto si apprende, cio’ avverra’ entro una ventina di giorni. Il numero due restera’ in carica e attendera’ l’esito del ricorso al giudice ordinario contro la sospensione decretata da Matteo Renzi. In questo caso potrebbero servire alcune settimane, mentre a ottobre e’ prevista la pronuncia della Corte costituzionale su alcuni articoli della Severino, cosi’ come richiesto dalla Corte d’appello di Bari in relazione al caso di un consigliere regionale. Questo il contesto all’interno del quale impazza il toto nomi su chi possa essere il vice di De Luca. In pole position sembra esserci l’avvocato e parlamentare del Pd Fulvio Bonavitacola, gia’ vicesindaco di Salerno per volonta’ dello stesso De Luca. Se lo sguardo del neo governatore si rivolgesse al centro e a Napoli, invece, il preferito potrebbe essere Raimondo Pasquino, ex rettore dell’Universita’ di Salerno ed attuale presidente del consiglio Comunale del capoluogo. Un accademico, amico di de Magistris cosi’ come di Ciriaco De Mita. Nelle ultime ore sale pero’ la quotazione di un altro dei collaboratori dello sceriffo’ Nello Mastursi, attuale capo staff al Comune di Salerno, responsabile regionale per gli enti locali del Partito Democratico e, soprattutto, l’uomo che si e’ occupato di assortire la coalizione di centrosinistra per queste elezioni. Per quanto riguarda gli altri nomi della rosa che De Luca presentera’ entro giugno il mistero e’ ancora piu’ fitto. Da voci di staff si sa solo che il presidente-allenatore Vincenzo De Luca e’ scaramantico e che entro la settimana potrebbero continuare a circolare notizie che volutamente non verranno commentate. Insomma note piu’ assimilabili al gossip che alla strategia politica.